formazione

Logo Ic Vallelonga

tfa

NUOVO ACCREDITAMENTO TFA - a.s 2021/2022

 CANDIDATURA  INSERIMENTO ELENCO REGIONALE

(Articolo 4, comma 1, D.M. 93/2012)

Grado di scuola   

  • Infanzia

Primaria

Secondaria I grado                      

Esperienze di svolgimento di tutoraggio per attività di tirocinio;

L’Istituto Comprensivo di Vallelonga con sede legale in Vallelonga (VV), in Corso Umberto I  N. 158 – 89821 VALLELONGA (VV), nella persona del Dirigente Scolastico Prof.ssa  ELEONORA ROMBOLA’

- preso atto che con la nota AOODRCAL485 del 13/01/2021 l’USR Calabria ha autorizzato i percorsi di tirocinio diretto TFA, nei corsi destinati al conseguimento della specializzazione sul sostegno e di perfezionamento per l’insegnamento di una disciplina non linguistica in lingua straniera, nelle scuole non accreditate ma disponibili ad accogliere i tirocinanti ed in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente e segnatamente per gli insegnanti di sostegno previsti dal DM 30 settembre 2011

- considerato che nella scuola, in qualità di tutor, sono presenti insegnanti di sostegno con i requisiti previsti dal DM 30 settembre 2011,

ha stipulato nell’anno scolastico 2020/21 convenzioni con l’UMG, l’UNICAL, E-Campus per le attività di tirocinio per la formazione degli insegnanti posto comune e che intendono conseguire la specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità.

 Scuola in chiaro

https://cercalatuascuola.istruzione.it/cercalatuascuola/istituti/VVIC83500G/istituto-comprensivo-vallelonga/

Dipartimenti disciplinari

L’Istituto Comprensivo di Vallelonga ha i seguenti dipartimenti disciplinari:

  • Letterario
  • Scientifico- tecnologico
  • Linguaggi non verbali
  • Integrazione-Inclusione
  • Lingue straniere

Docenti Tutor (D.M. n. 249/10, art.11, co. 3) per la tipologia A (comune), Docenti tutor per la tipologia B (sostegno) distribuiti nei seguenti gradi di scuola:

SCUOLA

TIPOLOGIA POSTO

 

PRIMARIA

COMUNE

BELLISSIMO DONATELLA

DONATO MARIA ROSA

CUNSOLO ROSA

GENTILE MARZIA

CASERTA PAOLA

BARBIERI MARIA TERESA

ALBANESE M. ANTONIETTA

CARNOVALE MARIA ASSUNTA

GALATI ANNA

TINO ROSA

PASCERI DANEILA

FORTE ORNELLA

MONTEROSSO TERESA

MESIANO SOCCORSA

LA POLLA LAURA DONATELLA

LIBERTO MARIA CRISTINA

MARTINO CATERINA

SCOLERI CATERINA

PRIMARIA

SOSTEGNO

BELLISSIMO DONATELLA

MESIANO SOCCORSA

CONDELLO MICHELA

CERAVOLO ROSANNA

ALBANESE M. ANTONIETTA

LA TESSA LINA

INFANZIA

COMUNE

PASCALI TERESA

DE MASI SILVIA

LAMBERTI FRANCESCO

FEDERICO MARIA TERESA

SECONDARIA PRIMO GRADO

COMUNE

SCIDA’ VITTORIA

ROMEO VITTORIA

VALENTE CATERINA

MARCIANO ENRICHETTA

MAIDA MARIANO

TASSONE RITA A.

MALFARA’ FELICIA

GRECO ANTONINO

BRUSAMOLINO ANNA

BELLISSIMO ROSA MARIA

GALLORO MARIA

CUGLIARI VITO

SANGIULIANO PAOLA

SECONDARIA PRIMO GRADO

SOSTEGNO

BERTUCCI GIULIANA

IOZZO GIOVANNA

MESIANO ROCCO

CORDIANO MARIA TERESA

 

 

“I tutor dei tirocinanti sono individuati e nominati dai dirigenti scolastici o dai coordinatori didattici delle istituzioni scolastiche ricomprese negli elenchi di cui all'art. 12 del decreto del Ministro dell'istruzione, dell' universita' e della ricerca 10 settembre 2010, n. 249 e, sino alla predisposizione dei predetti elenchi, secondo quanto disposto dall'art. 15, comma 23, ai sensi dell'art. 11, comma 3, del predetto decreto. Al fine dell'individuazione di tali docenti si dovrà tener conto del requisito di almeno cinque anni di servizio d'insegnamento a tempo indeterminato, in assenza del quale non è possibile assumere l'incarico di tutor dei tirocinanti.

NB: come previsto dal D.M. 30/09/2011, i docenti tutor sostegno (tipologia B) dovranno possedere i seguenti requisiti:

“il tutor dei tirocinanti è un docente individuato fra coloro che prestano servizio presso l’istituzione scolastica sede del tirocinio diretto. È individuato sulla base della disponibilità, del curriculum, di incarico di insegnamento per non meno di 7 anni, e secondo le priorità di seguito indicate:         

  • docente in servizio con contratto a tempo indeterminato, specializzato per le attività di sostegno, con non meno di 5 anni di anzianità di servizio;
  • docente in servizio con contratto a tempo indeterminato, specializzato per le attività di sostegno, incaricato su posto comune o disciplinare, con non meno di 5 anni di anzianità di servizio su posto di sostegno ( ruolo o pre-ruolo)”.

TIC e attrezzature didattiche

Le tecnologie non sono più dei semplici strumenti per il trasferimento di informazioni, ma diventano strumenti capaci di supportare e facilitare la collaborazione e la socializzazione migliorando l’esperienza di apprendimento degli studenti. L’alunno partecipa in prima persona alla costruzione della conoscenza e la motivazione ad apprendere modifica in senso positivo anche l’efficacia dell’insegnamento semplificando e rendendo più efficienti le attività professionali del docente. L’utilizzo degli strumenti tecnologici crea così un’alternativa efficace al modello di istruzione tradizionale poiché combina gioco e apprendimento, integra il mondo reale con quello virtuale e produce un impatto positivo non solo sui risultati di apprendimento, ma anche sulla evoluzione dei servizi educativi rendendoli più efficaci ed efficienti. Una didattica metacognitiva che abbia come riferimento il paradigma del problem - solving è ben supportata dall’uso del web, una modalità di interazione che ha in sé le potenzialità della partecipazione attiva reinterpretando, in funzione dei processi di apprendimento, alcuni strumenti che lo caratterizzano.In quest’ottica nell’Istituto si utilizzano le seguenti strategie didattiche: Apprendimento partecipato, Classi Capovolte, Apprendimento differenziato.

La presenza della LIM consente di introdurre nella scuola strategie e modalità didattiche innovative, potenzialmente più in sintonia con le forme di comunicazione adottate oggi dagli studenti nella scuola primaria e secondaria se il suo utilizzo avviene in modalità di collegamento con internet, creando “l’aula dilatata”.

Piano di realizzazione e di svolgimento delle attività di tirocinio

Per ciascun tirocinante accolto dal soggetto ospitante in base alla presente convenzione la Scuola invia al soggetto promotore la data di inizio del tirocinio.

Il tutor dei tirocinanti predispone un progetto formativo e di orientamento che sarà soggetto ad approvazione del tutor coordinatore nominato dal soggetto promotore contenente: le strutture presso cui si svolge il tirocinio; il nominativo del tutor coordinatore indicato dal soggetto promotore e del/dei tutor dei tirocinanti designato/i dal Dirigente Scolastico secondo i criteri previsti dal DM 249/10 e dal Decreto 30/09/2011; obiettivi e modalità di svolgimento del tirocinio con l’indicazione dei tempi di presenza a scuola. Ai sensi del Decreto del Ministero dell'Istruzione, dell’Università e della Ricerca 30 settembre 2011, il corsista deve svolgere 150 ore di Tirocinio Diretto. In linea generale, il Tirocinio si svolge in classe durante le lezioni effettuate dal Tutor. Il tirocinante può partecipare, inoltre, ad attività svolte al di fuori del contesto della classe purché siano attività riferite ad alunno disabile e la presenza di quest’ultimo sia effettiva. Il Tutor certificherà il numero di ore effettivamente svolte apponendo la propria firma, contestualmente al tirocinante, su un apposito registro.  Per ciò che concerne l’area di Sostegno, il Tirocinio può comprendere anche ore di lezione svolte dai Docenti curricolari, sempre in presenza dell’alunno disabile. Le presenze effettive in classe del tirocinante non potranno, in ogni caso, essere inferiori a 90 ore. Possono essere documentati in conto al Tirocinio Diretto i momenti di intervento in classe, la presenza agli organi collegiali, alle attività organizzate dal Gruppo di Lavoro per l’Inclusione (consigli di classe, riunioni GLH, riunioni GLI, collegio docenti) per un massimo di 30 ore; è registrabile, inoltre, la presenza a tutte le attività funzionali all’insegnamento (attività, programmatoria, di elaborazione e revisione materiali, di monitoraggio dei processi, di predisposizione e attuazione progetti, di organizzazione e gestione attività di laboratorio, di predisposizione attività e materiali funzionali alla valutazione dei processi e delle competenze), per un massimo di 30 ore.

Rilevazioni degli apprendimenti nazionali

                Risultato  prove INVALSI di ITALIANO per il seguente grado: Scuola primaria classe seconda

Anno Scolastico

Media regionale

Media dell’Istituto

2018/2019

52,6

54,9

2019/2020

---------

---------

2020/2021

48,2

61,6

Risultato prove INVALSI di ITALIANO per il seguente grado: Scuola primaria classe quinta

Anno Scolastico

Media regionale

Media dell’Istituto

2018/2019

55,9

57,2

2019/2020

---------

---------

2020/2021

52,4

58,1

Risultato prove INVALSI di MATEMATICA per il seguente grado: Scuola primaria classe seconda

Anno Scolastico

Media regionale

Media dell’Istituto

2018/2019

52,6

50,0

2019/2020

---------

---------

2020/2021

43,7

44,6

 Risultato prove INVALSI di MATEMATICA per il seguente grado: Scuola primaria classe quinta

Anno Scolastico

Media regionale

Media dell’Istituto

2018/2019

50,5

49,1

2019/2020

---------

---------

2020/2021

51,6

60,2

Risultato prove INVALSI di ITALIANO per il seguente grado: Scuola secondaria primo grado

Anno Scolastico

Media regionale

Media dell’Istituto

2018/2019

185,8

184,9

2019/2020

---------

---------

2020/2021

182,7

185,2

Risultato prove INVALSI di MATEMATICA per il seguente grado: scuola secondaria primo grado

Anno Scolastico

Media regionale

Media dell’Istituto

2018/2019

180,9

189,8

2019/2020

------

------

2020/2021

173,0

172,9

Mad Axios

pon 2014-20

POR piccolo

iscrizioni-scuola-2019-2020

logo ed civica

formazione

logo-invalsi

sicurezza

logo giornalino

aran

selfie badge italy

unicef

Inizio pagina
Utilizzo dei cookie

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti.
Potrebbero essere presenti collegamenti esterni (esempio social, youtube, maps) per le cui policy si rimanda ai portali collegati, in quanto tali cookie non vengono trattati da questo sito.